Skip to main content
Break dance

Trascrivere il mondo



Il professore di Tecnologia si è unito all’avventura. Con il suo mondo di misure, quadrati, proporzioni e rappresentazioni in scala insegna ai gruppi a muoversi allo stesso ritmo.
La prima reazione degli studenti è poco collaborativa. Decidono di affidarsi alle ricerche di un famoso investigatore privato. Vogliono far luce su un terribile dubbio che li assale: dietro alla geografia si nasconde forse la matematica?
Gradualmente, accettano una verità agrodolce. Le forme del mondo, che ci appaiono così magiche e libere, possono essere rappresentate dall’uomo, a patto che si conoscano i rapporti matematici tra i loro punti.
La natura può essere rappresentata da ognuno di noi, ma per creare un paesaggio armonioso occorre stabilire dei punti di riferimento e una scala di proporzione valida per tutti.
Così le regioni dell’Italia, affidate alla creatività delle singole coppie, devono diventare come i ballerini di una sfida di break dance: mettere in mostra la loro personalità all’interno di un’unica, grande coreografia.
Attenzione artisti: se qualcuno sbaglia il paese è perduto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *